Cappone arrosto al profumo di limone

Ingredienti:

1 cappone già pulito di circa 1,5 kg, 2 spicchi d’aglio, 2 limoni non trattati, 2 rametti di rosmarino, 5-6 foglie di salvia, 2-3 rametti di timo, liquore all’arancia tipo Cointreau o Grand Marnier o Marsala, vino bianco secco, amido di mais (Maizena), burro, miele di agrumi, olio extravergine di oliva, sale e pepe.

Preparazione:

Sciacquate e asciugate il cappone con carta da cucina, poi salatelo e pepatelo internamente ed esternamente. Introducete all’interno del volatile un rametto di rosmarino, le foglie di salvia, il timo, gli spicchi d’aglio schiacciati ma non spellati, e il limone tagliato a spicchi. Passate lo spago da cucina sotto il codrione (la coda) del cappone, incrociate i 2 capi e avvolgeteli intorno alle cosce e poi alle ali. Tirate i capi, affinché aderiscano al corpo e il codrione chiuda l’apertura. Fissate lo spago con un nodo.

Mettete il cappone in una teglia grande unta con un filo d’olio oppure foderata con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato e disponetelo in forno già caldo a 230°C per circa 10 minuti. Irrorate con 2 dl di vino bianco e 1 dl di liquore e lasciate evaporare sempre alla massima temperatura. Abbassate a 180°C e proseguite la cottura per circa 3 ore. Di tanto in tanto, girate il cappone arrosto e irroratelo con altro vino bianco, se il fondo si asciuga.

Sgocciolate il cappone arrosto e avvolgetelo in un foglio d’alluminio. Versate il fondo di cottura in un pentolino, filtrandolo attraverso un colino. Aggiungete la scorza grattugiata e il succo del limone rimasto, in cui avrete diluito 2 cucchiaini di amido di mais, 2 cucchiai di miele, 2 cucchiai di liquore e fate addensare il sugo a fuoco vivace per 2-3 minuti. Spegnete e incorporate 20 g di burro freddo a dadini, sbattendo con la frusta, poi regolate di sale e pepe. Servite il cappone arrosto con la salsina preparata.